Catanzaro-Sicula Leonzio 3-0, i giallorossi ritornano a sorridere

Il Catanzaro ritrova vittoria e morale grazie alle tre reti siglate tutte nella ripresa
24.03.2019 22:06 di Maurizio Martino   Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Catanzaro-Sicula Leonzio 3-0, i giallorossi ritornano a sorridere

Dopo le tre sconfitte consecutive i giallorossi ritornano al successo grazie alle tre reti ai danni della Sicula Leonzio. Il risultato è stato però condizionato dall'espulsione del difensore bianconero Aquilanti per fallo da ultimo uomo ai danni di Bianchimano che anticipava l'avversario raccogliendo al limite dell'area la palla direttamente lanciata dal portiere Furlan. Questo episodio avvenuto ad inizio ripresa è stato senza dubbio la chiave di volta di un incontro che nel primo tempo non aveva fatto vedere grandi spunti di bel gioco. Nei primi 45' infatti il Catanzaro non è riuscito a creare molte azioni da rete nonostante un continuo possesso palla. Da rilevare solo una refe di Fishnaller annullata per fuorigioco e una gran parata del portiere siciliano Pane che respingeva un tiro calciato da pochi passi da Casoli sulla respinta della traversa colpita da Iuliano.
La Sicula Leonzio si è presentata al "Ceravolo " forte dei sette risultati utili consecutivi. I siciliani sono un buon complesso che non si è arroccato in difesa nel tentativo di portare via un punto. Hanno disputato un ottimo primo tempo applicando un pressing molto alto e aggressivo, non disdegnando azioni offensive rendendosi pericolosi già dopo 52" dall'inizio del match. Con il modulo 3-5-2 l'intento di mister Torrente è stato quello di fare maggio filtro in mezzo al campo e sfruttare le ripartenze grazie agli spazi che il Catanzaro per la natura del suo gioco tende inevitabilmente a concede.
La Sicula è riuscita ad esprimere il suo gioco solo nel primo tempo, nella ripresa si è vista un'altra partita. L'episodio dell'espulsione ha facilitato non poco le manovre dei giallorossi che hanno giocato a loro piacimento sfruttando i varchi e le ripartenze dopo aver siglato la prima rete con Signorini che di testa ha insaccato sfruttando un cross su azione di calcio d'angolo. Per il difensore si tratta del secondo gol in stagione dopo quello decisivo segnato praticamente in fotocopia contro il Monopoli il mese scorso. 
Da evidenziare il cambio di modulo adottato da mister Auteri rispetto al tradizionale 3-4-3, cioè il 4-2-2. Lo stesso tecnico in sala stampa nel post partita ha spiegato che non avendo molte risorse in avanti e con Bianchimano e D'Ursi che in settimana si erano allenati poco a causa di qualche problema fisico, ha preferito schierare Casoli a sinistra come quarto di centrocampo facendo arretrare Favalli sulla linea difensiva. A proposito del capocannoniere dei giallorossi, D'Ursi allena entrato al posto di Bianchomano ha messo in cassaforte i tre punti concludendo in rete una ripartenza veloce impostata da Fishnaller. Il napoletano sale così a quota 11 nella classifica dei marcatori. La vittoria odierna rappresenta anche il ritorno alla rete da parte dell'altoatesino, oggi il migliore delle Aquile, che dopo essere stato fermo per un mesetto, sta riacquistando lo stato di forma dei tempi migliori. 
Nel post partita per gli ospiti si è presentato per la Sicula Leonzio il DS Vignemi che ha avuto parole molto dure nei confronti dell'arbitro per i presunti torti che i siciliani avrebbero subito e non solo oggi. Il riferimento è al rigore non concesso nel primo tempo per presunto fallo di mano di Signorini e per l'espulsione a suo dire ingiusta in quanto il fallo sarebbe stato commesso da Bianchimano e non dal difensore Aquilanti. Afferma apertamente che la sua squadra è stata defraudata senza nulla togliere ai meriti del Catanzaro che, sempre secondo il DS, avrebbe potuto ugualmente vincere. In quanto a torti arbitrali il Catanzaro non può certo dire di non averne subiti, specie nel corso del girone d'andata per cui il DS siciliani nell'affrontare l'argomento qui a Catanzaro sfonda un portone aperto. A prescindere comunque oggi il Catanzaro ha meritato la vittoria che permette ai giallorossi di continuare la rincorsa ad un miglior piazzamento in ottica play uff, guadagnando tre punti sul Catania sconfitto a Reggio Calabria e sul Trapani che osservava oggi il suo turno di riposo (la Juve Stabia giocherà domani). Si preannuncia un finale di stagione davvero avvincente.

Maurizio Martino