Catanzaro calcio, rinviato giudizio sulla squalifica al Presidente Noto. Ridotta di due mesi l'inibizione a Logiudice

La decisione è stata presa dalla Corte Federale che ha accolto la richiesta della società di inviare gli atti alla Procura Federale in merito alla pesante qualifica inflitta al Presidente
13.06.2019 20:21 di Maurizio Martino   Vedi letture
Catanzaro calcio, rinviato giudizio sulla squalifica al Presidente Noto. Ridotta di due mesi l'inibizione a Logiudice

di Maurizio Martino

 

Ridotta di due mesi l'inibizione al DS Logiudice.che sarà quindi squalificato fino al 31 ottobre 2019 (squalifica inizialmente fissata fino al 31 dicembre). In merito alla pesante inibizione inflitta al Presidente Noto (fino al 30 giugno 2020) la Corte Federale ha deciso di accogliere la richiesta del legale Edoardo Chiacchio di inviare gli atti alla Procura Federale per le anomalie riscontrate su tutti e sei i referti prova presentati in seguito agli episodi verificatisi nel dopo Feralpisalò.
I due dirigenti erano presenti anche loro a Roma per assistere all'udienza di questa mattina per decidere sul ricorso inoltrato dal legale al fine di smontare tutte le accuse nei loro confronti.

Di seguito il comunicato ufficiale della società:

"L’US Catanzaro 1929 ha accolto con soddisfazione la sentenza della Corte d’Appello Federale che, relativamente alla sanzione comminata dal giudice sportivo al ds Pasquale Logiudice dopo quanto accaduto al termine della gara con il Feralpi Salò, ha ridotto di due mesi la squalifica annullando la multa di 3500 euro. Per quanto riguarda invece la richiesta di invio degli atti alla Procura Federale per un più approfondito accertamento dei fatti che hanno portato all’inibizione del presidente Floriano Noto per un anno, la Società sottolinea di aver fiducia nella giustizia sportiva e attende con cauto ottimismo la decisione che sarà assunta dopo il suddetto accertamento. La Società, infine, ringrazia l’avvocato Edoardo Chiacchio per l’assistenza professionale ricevuta".