Catanzaro calcio, inizia un nuovo percorso

Con la vittoria contro l'Avellino comincia per i giallorossi un nuovo campionato all'insegna del lavoro, della voglia e della determinazione di ottenere il massimo
03.11.2019 12:53 di Maurizio Martino   Vedi letture
 Catanzaro calcio, inizia un  nuovo percorso

di Maurizio Martino

Ritorna alla vittoria il Catanzaro dopo 4 giornate nelle quali aveva ottenuto solo il punto con il Rende.. Comincia con la 13.a giornata un nuovo campionato per i giallorossi, targato Grassadonia. Era importante ottenere i tre punti per scrollarsi di dosso paure e blocchi psicologici che attanagliavano Maita e compagni. Il periodo di totale confusione e di crisi che ha caratterizzato l'ultimo mese si spera possa essere superato definitivamente.  Si è sempre detto che in queste circostanze la migliore medicina è la vittoria ma se è vero che una rondine (leggi vittoria) non fa primavera, è altrettanto vero che le aquile viste in campo ieri contro l'Avellino hanno dimostrato di volersi mettere alle spalle definitivamente la crisi disputando una gara spigliata anche se obiettiva,ente non eccelsa. Non è stata infatti una vittoria esaltante ma poco importa. Ciò che conta è averla ottenuta in un momento in cui la squadra è un cantiere aperto, come l'ha definita mister Grassadonia al termine della gara. 
Per il bel gioco si può attendere, d'altra parte era impensabile pretenderlo dopo appena 12 giorni dall'arrivo del tecnico salernitano. Con il nuovo modulo adottato, il 3-5-2, il mister ha schierato un centrocampo inedito con capitan Maita partito dalla panchina e il trio Risolo-Tascone_Casoli in mezzo a fare da cerniera.

È stato premiato il suo coraggio nel dare al Catanzaro un volto nuovo,  un gioco diverso rispetto a quello che nell'ultimo mese non aveva dato frutti. Lo stravolgimento deciso anche sulla base degli undici da mandare in campo avrebbe potuto comportare dei rischi che, se si fosse giocato male e magari anche perso, avrebbero causato ulteriori malumori e contestazioni ancora più accese. Così per fortuna non è stato e ciò dimostra che il mister è dotato di una forte personalità. La sicurezza se il nuovo modulo possa essere quello definitivo si avrà solo con i risultati,  con l'applicazione continua, partita dopo partita, dell'intero organico. 

Lo aveva detto al suo arrivo Grassadonia che prima di eventuali cambi di modulo non avrebbe da subito effettuato stravolgimenti tattici. Sta imparando a conoscere l e caratteristiche dei suoi giocatori nel tentativo di farli rendere al massimo. 
Sia pur di fronte ad un avversario imbottito di giovani e quindi meno esperto il cui obiettivo è la salvezza, il cambio di modulo adottato non è dispiaciuto anche se si aspetta di vederlo applicato al cospetto di avversari più quotati.

Come ha affermato lo stesso mister, ci sarà molto da lavorare dimostrando voglia e determinazione di far sempre meglio, nel rispetto dei compagni, della società e dei tifosi. L'augurio è che la partita vinta con gli irpini sia il segnale di una ripresa e rappresenti l'inizio di un nuovo rilancio. Il nuovo percorso è appena stato tracciato...