Quella volta che... D'Anna beffò la Vigor Lamezia al 90'

22.04.2020 09:00 di Mattia Dalmazio   Vedi letture
Quella volta che... D'Anna beffò la Vigor Lamezia al 90'

 Altra pagina indelebile della storia giallorossa. Era domenica 22 aprile 2012, esattamente otto anni fa, terz'ultima giornata del girone di ritorno del campionato di seconda divisione, il Catanzaro di mister Cozza reduce dalla trasferta di Pagani affronta al "Ceravolo" la Vigor Lamezia di mister Costantino terza in classifica a un punto dai giallorossi.Un vero e proprio spareggio.

Ecco i 22 calciatori che scesero in campo davanti a quasi 6000 spettatori (ricordiamo che la capienza del Ceravolo era ridotta a massimo 7000 spettatori a causa dei lavori alla tribuna stampa e al settore distinti).

CATANZARO (3-4-3) Mengoni; Mariotti, Sirignano,  Papasidero; Giampà, Quadri, Maisto (dal 24’ s.t. Bruzzese), Squillace; Esposito  (dal 1’ s.t. Bugatti), Masini, Carboni (dal 7’ s.t. D’Anna). A disp.: Scerbo, Accursi, Mannone, Ulloa. All. Cozza.

VIGOR LAMEZIA (4-2-3-1) Forte; Rondinelli, Marchetti, Gattari, Bonasia; Giuffrida, Cerchia; Cane (dal 44’ s.t. Visone), Lattanzio (dal 28’ s.t. Mercurio), Mancosu; De Luca (dal 43’ s.t. Romero). A disp.: Calderoni, Martino, Visone, Sbravati, Erbini. All. Costantino.

ARBITRO: Abbattista di Molfetta. NOTE: giornata primaverile, terreno in buone condizioni. Spettatori 5800 (compresi gli abbonati), di cui 130 provenienti da Lamezia Terme.

MARCATORE: D’Anna al 45’ st.

Ammoniti De Luca, Maisto, Rondinelli, Cerchia, Sirignano, Bruzzese, Squillace. Angoli 7-2 per il Catanzaro. Recupero: 1’ pt; 5’ st.

Primo tempo ben giocato dalle aquile (sospinte dai quasi 6000 spettatori), al 13' Masini servito da Squilace. Al 23' punizione di Squillace per il colpo di testa di Sirignano ma il centrale non riesce ad arrivare sulla sfera. Nella seconda frazione il Catanzaro parte con più convinzione, Cozza sostituisce Bugatti con Esposito prova D'Anna a centrocampo, funziona perchè il Catanzaro si rende pericoloso, va in rete con il colpo di testa di Giampà ma l'arbitro annulla tra le proteste del pubblico. Quando la partita si stava incanalando  sullo 0-0 , al 89' D'Anna trova il guizzo su una palla spizzicata da Masini e il Ceravolo esplode con i suoi 5800 spettatori.

Chi scrive è un ragazzo che ha assistito alla partita in curva ovest. Questa partita  una delle partite più belle e più intense giocate al "Ceravolo" negli ultimi anni, con la speranza di poter tornare presto al "Vecchio Comunale" per sostenere il magico Catanzaro!