Quell'Umberto Tosi che portò il Catanzaro per la seconda volta in Serie B

La Dottoressa Tulelli ricorda il forte centravanti degli anni Trenta che sui Tre Colli visse i momenti migliori della sua carriera
 di Domenico Sorrentino  articolo letto 1036 volte
Quell'Umberto Tosi che portò il Catanzaro per la seconda volta in Serie B

Oggi la dottoressa Rita Tulelli ci vuole parlare di un altro calciatore che diede il suo contributo alla causa giallorossa negli anni trenta:

Allora ci parli Umberto Tosi

Umberto Tosi forte centravanti nato a Milano nel 1915 cresciuto nell’Ambrosiana Inter senza però disputare nessuna partita ufficiale in maglia nerazzurra, nella stagione 1935-36 conquista il suo traguardo più importante della sua carriera qui a Catanzaro”.

Ci spieghi meglio?

Si il Catanzaro era da poco retrocesso in Serie C dopo i suoi primi storici campionati in cadetteria, Remo Migliorini viene chiamato sulla panchina delle Aquile viene acquistato dal Baracche proprio Umberto Tosi che diventa il centravanti titolare di una squadra che vincerà il campionato di Serie C davanti al Nissena che avrà un record particolare quello di vincere tutte le partite casalinghe del campionato. Nella stagione successiva in Serie B colleziona 29 presenze in una stagione culminata con il ritorno in Serie C. L’anno successivo andrà al Taranto in Serie B con cui ha segnato 2 reti in 20 presenze a fine stagione venne messo in lista di trasferimento”.

 

Non una carriera brillante quella di Umberto Tosi ma certamente nella città dei Tre colli ha lasciato un ricordo indelebile essendo stato tra i protagonisti della seconda promozione del Catanzaro in Serie B.