Football americano, Black tide-Cardinals 42-14. Playoff raggiunti

Missione compiuta per il team catanzarese di Terza Divisione. Post season il 4 giugno contro un avversario da definire
 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:   articolo letto 119 volte
Football americano, Black tide-Cardinals 42-14. Playoff raggiunti

Autoritari e convincenti. Sono i Black Tide Catanzaro che sul sintetico del Curto superano per 42-14 i Cardinals Palermo e ottengono il pass per i playoff nel campionato di Terza Divisione di football americano. Obiettivo d’inizio stagione raggiunto quindi per la compagine nata la scorsa estate ma la voglia di stupire non si è certo esaurita con la conclusione del match di ieri. La gara secca di post season è in programma il 4 giugno contro un avversario da definire. 

La cronaca. Inizio di marca siciliana. Il runningback Spinelli realizza i primi 6 punti della partita, punendo implacabilmente le distrazioni del reparto difensivo dei Black Tide.

Il primo quarto si chiude con i palermitani in vantaggio,  con l’attacco dei catanzaresi che non riesce ad ingranare.

Nel secondo quarto lo staff dei coach guidati da Paolo Megna applica i giusti correttivi e la musica cambia. Gli uomini di linea con i loro blocchi riescono ad aprire ampi varchi nei quali galoppa il quarterback catanzarese Marco Megna, autore nella seconda frazione di due touchdown, intervallati dalla meta del difensore Denaro che riesce prima a deviare e poi a portare in touchdown un pallone calciato dai Cardinals.

Si va all’intervallo sul punteggio di 24-6, un vantaggio di 18 punti che -nel terzo quarto- i Black Tide incrementano grazie con la terza realizzazione di giornata di Megna. Ma i catanzaresi non si fermano qui e in attacco avanzano letteralmente  trascinati dalle corse dell’infaticabile runningback Consuele Morrone, anche se è con la difesa che segnano altri due touchdown. Autori delle segnature Canonaco e Brescia, che riescono a intercettare i lanci dei palermitani e a riportarli nella end zone avversaria.

Sul parziale di 42-6 inizia il quarto quarto che stavolta vede protagonisti i Cardinals, che tirano fuori l’orgoglio e si rendono protagonisti di un lungo forcing, concluso -proprio allo scadere -dalla segnatura del giovane ricevitore Ciulla che accorcia le distanze e fissa il punteggio sul 42-14, che sarà il risultato finale dell’incontro. Per i Cardinals buona prestazione collettiva, all’interno della quale spiccano alcune individulità veramente eccezionali come il già citato Spinelli e il fortissimo difensore Sarpong ma poco si è potuto fare per arginare la nuova convincente prestazione del reparto difensivo guidato dal coach Francesco Benefico che, oltre a limitare l’attacco palermitano a due sole mete realizzate, ha visto tre dei sei touchdown dei catanzaresi realizzati da uomini della difesa.

Nel reparto offensivo, oltre ai già citati Megna e Morrone, buona prestazione della linea d’attacco che -pur priva del suo leader Emanuele Zaccone- ha retto bene per tutto l’incontro alla pressione dei difensori Cardinals. E ora sotto con i playoff.