Coni Catanzaro, dal 4 settembre corso per istruttore curato da Scuola regionale Sport

 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:   articolo letto 836 volte
Coni Catanzaro, dal 4 settembre corso per istruttore curato da Scuola regionale Sport

Partirà il prossimo 4 settembre, e si articolerà in sei giornate formative, il Corso di primo livello per istruttore sportivo di base organizzato dal Coni di Catanzaro, nell’ambito delle attività formative dalla Scuola dello Sport del comitato calabrese guidato dal presidente Maurizio Condipodero. Dopo aver concluso con successo il corso di primo livello per dirigenti sportivi, il Coni Point di Catanzaro presieduto dal delegato provinciale Giampaolo Latella promuove questa nuova iniziativa formativa, che servirà a diffondere tra gli istruttori di diverse discipline sportive le principali ed indispensabili conoscenze legate all’attività motoria e sportiva, alle metodologie di allenamento e di insegnamento, all’approccio psico-pedagogico e ai temi dell’integrazione sportiva di quanti provengono da culture, tradizioni e lingue diverse. “La crescita motoria e sportiva dei giovani - afferma Giampaolo Latella - è un argomento che va trattato con molta cura, perché riguarda aspetti dello sviluppo diversi e tutti di grande importanza. Il ragazzo viene messo al centro di un processo di crescita dettato dall’istruttore, che deve guidarlo con capacità e competenza nella comprensione e nella scelta dei gesti, dei movimenti, ma dare anche disciplina e organizzazione. Insomma l’istruttore deve programmare al meglio lo sviluppo psico-fisico del giovane atleta senza fargli saltare tappe fondamentali. Sono queste alcune delle competenze che verranno trasmesse ai partecipanti. Auspico perciò una grande partecipazione al corso, nel solco della positiva esperienza della formazione dei dirigenti che ha registrato un'elevata adesione. Ringrazio il presidente del Coni Calabria Maurizio Condipodero e il direttore scientifico della Scuola Regionale dello Sport Mimmo Albino per questa nuova e importante occasione di crescita offerta al mondo sportivo della provincia di Catanzaro”.