Campioni D’italia, il palafiere di Rimini consacra i fratelli Poerio Pitera’ nell’olimpo dello sport italiano

28.02.2020 17:48 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:    Vedi letture
Campioni D’italia, il palafiere di Rimini consacra i fratelli Poerio Pitera’ nell’olimpo dello sport italiano

Nel Weekend appena trascorso, al Palafiere di Rimini si sono tenuti i campionati italiani di tiro con L’arco, manifestazione conclusiva della stagione indoor per la FITARCO:

La linea di tiro più lunga d’Europa con 132 paglioni ha ospitato i migliori arcieri provenienti da tutta Italia che si sono affrontati nelle diverse classi gara e divisioni per la conquista del titolo di Campione d’Italia.

La storia in questo caso la riscrive la società Club Lido di Catanzaro che partecipa all’evento con la classe giovanile.

Infatti dopo le 60 frecce di qualifiche in cima a tutte le classifiche della divisione regina che è l’olimpico c’è Francesco Poerio Piterà che a soli 14 anni è l’arciere che totalizza il maggior punteggio d’Italia.

Alla fine sugli score del giovane arcieri Catanzarese solo spot gialli cioè 60 con 49 dieci e 11 nove.

Questo oltre ad essere il punteggio più alto in gara è anche il maggior punteggio di sempre realizzato in Calabria (tenendo conto di tutte le classi e di tutti gli arcieri), segno evidente della costanza del giovane arciere Tavernese.

Ma andiamo per ordine, nella mattinata la società del presidente Messina si porta a casa uno storico titolo italiano nel compound femminile con Anastasia Poerio Piterà che partecipando nella divisione di cui sopra totalizza 535 punti ed è lei ad essere la medaglia d’oro della divisione compound classe ragazze, Nella stessa divisione ma nella classe allieve femminile argento a squadre per Valentino Elena, Chiarella Vittoria Veneta e Comi Desirè. Nel pomeriggio vanno di scena gli olimpici, ed in questo turno i giovani arcieri della squadra del quartiere Lido fanno la differenza. Come anzidetto Francesco Poerio Piterà classe allievi maschile con un totale a fine gara di 589 punti si laurea Campione Italiano di Classe e si piazza in vetta alla qualifica nell’olimpico, la sorellina più piccola di soli 12 anni che la mattina si era laureata anch’essa campionessa italiana conquista il bronzo nella stessa divisione olimpica. Ottime prestazione anche per l’atro allievo Caroleo Alessandro che migliora tantissime posizioni rispetto alle qualifiche, così come pure la squadra femminile che con Anastasia Poerio Piterà, Caroleo Roberta e Comi Desirè chiude al sesto posto dopo che era entrata come ultima riserva nella competizione.

Il tabellone  degli scontri è inclemente con il giovane Arciere del Club Lido, infatti agli ottavi della domenica dovrà affrontare il pluricampione olimpico, mondiale Michele Frangilli, in una sfida epocale e insolita che nessuno avrebbe mai previsto.

La domenica il giovane Francesco scende sulla linea di tiro con la consapevolezza di poter fare bene, e qui si scrive una bellissima pagina di storia sportiva per questo ragazzo che a soli 14 anni chiude lo scontro a suo favore con un finale di 6-4.

La corsa verso agli assoluti si ferma ai quarti con l’atro nazionale Marco Morello che batte Franceso per 6-2.

Soddisfazione in casa Club Lido traspare nelle parole del presidente Messina, il quale in primis ringrazia tutti i genitori che accompagnano i loro figli alle manifestazioni sportive, al sindaco di Settingiano, comune nel quale hanno il campo di tiro e soprattutto i giovani arcieri che emozionano tutti ad ogni loro gara e prestazione.

Parole di soddisfazione anche nell’affermazione del Mister Poerio Piterà Edoardo, tecnico di Francesco e Anastasia, i nostri ragazzi lavorano con costanza e serietà, umiltà e rispetto sono in cima ai valori morali e sportivi che diamo ai nostri ragazzi, è questo che fa si di avere buone prestazioni sia nello sport ma soprattutto nella vita.

Altra affermazione di rilievo quella di Giovanni Giarmoleo a fine gara, “Francesco ha riscritto la storia, non è da tutti battere Frangilli che l’arciere con tante Olimpiadi alle spalle e che ha vinto praticamente tutto”.

Altra e unica nota positiva oltre a quella del Club Lido dell’intera manifestazione è il quarto posto del giovane arciere Giovanni Schiava che milita nella A.S.D. Arcieri Fata Morgana che per la differenza di dieci gli sfugge di un soffio il bronzo bella classe Allievi divisione Compound.